Andrea Manganaro

table { }td { padding-top: 1px; padding-right: 1px; padding-left: 1px; color: black; font-size: 10pt; font-weight: 400; font-style: normal; text-decoration: none; font-family: Arial; vertical-align: bottom; border: medium none; white-space: nowrap; }.xl63 { color: windowtext; }

Andrea Manganaro è Professore Associato di Letteratura italiana nel Dipartimento di Scienze Umanistiche dell’Università di Catania. Ha conseguito l’Abilitazione Scientifica Nazionale alle funzioni di Professore Universitario di Prima Fascia. Le sue pubblicazioni spaziano dal Medioevo al Novecento, e privilegiano il rapporto tra forme letterarie e storia, la narrativa, la storia della critica, il dibattito delle idee. In particolare si concentrano su: la novella italiana; poetiche del Cinquecento; Foscolo; Verga; critica e storiografia letteraria tra Otto e Novecento. Tra le sue pubblicazioni: Verga (Bonanno, 2011), Il rappezzo ininterrotto. Benedetto Croce tra scritture e riscritture (Bonanno, 2012), Tra imitatio e mimesis. Novelle e poetiche del Cinquecento (Rubbettino, 2014), "Jusque datum sceleri". Foscolo e la memoria dei vinti (Euno, 2014), Partenze senza ritorno. Interpretare Verga (Prisma, 2014); Ha curato La novella, in due volumi (Rubbettino,  «Le forme e la storia», 2013, 2; 2014,1)
Tutti (2)
Autore (1)
Curatore (1)