Aldo Forbice su "Storia segreta del PCI" ()

di ALDO FORBICE, del 24 luglio 2013

Da Il giornale di Sicilia del 24/07/2013

Un sociologo della devianza diventa storico e studioso della Cecoslovacchia quando il regime comunista ospitava i partigiani italiani. Parliamo soprattutto di quei partigiani protetti dal Pci, ricercati dalla giustizia italiana perché si erano macchiati di gravi delitti (vi ricordate delle migliaia di vittime del «triangolo della morte» in Emilia Romagna?) nell'immediato dopoguerra. Questo studioso è Rocco Turi che ora ha scritto un interessante libro per Rubbettino dal titolo Storia segreta del Pci. In particolare, nel saggio si documenta l'emigrazione politica negli anni '50 a Praga: si trattava di ex partigiani comunisti che si misero al servizio del Kgb e della polizia segreta cecoslovacca. Nell'epoca della «guerra fredda» la Cecoslovacchia creò basi per l'addestramento di terroristi di tutto il mondo. Vi furono anche italiani delle Brigate rosse che vennero ospitati e finanziati dal regime comunista.
Anche sulla inquietante vicenda del rapimento e delll'uccisione di Aldo Moro si trovano documenti segreti , consultati dall'autore, che confermano complicità del regime in questo complotto. Un libro documentato che si avvale di testimonianze di ex ministri dell'epoca, di ex redattori di «Radio Praga» (anche italiani), di diplomatici e militanti politici di colori diversi. Una ricerca, durata quasi trent'anni, che colma una lacuna su una fase buia e poco documentata della nostra storia politica.

DI ALDO FORBICE

Clicca qui per acquistare " Storia segreta del PCI" al 15% di sconto